Che cos’è la dieta Naturopatica di CNM?

Nutrire l’organismo e proteggere le cellule dai danni.

La dieta naturopatica di CNM è una dieta ricca di nutrienti che fornisce all’organismo tutti gli elementi essenziali per la salute, la crescita e la longevità.

È priva di sostanze nocive e si concentra sull’ottimizzazione della digestione degli alimenti, sull’assorbimento dei nutrienti e sulla disintossicazione dell’organismo.

Scoprite I principi della dieta naturopatica: gli alimenti da consumare in abbondanza e le abitudini alimentari da evitare. Imparate come l’adozione della dieta naturopatica possa giovare alla vostra salute a lungo termine.

I principi della dieta naturopatica

Assumete alimenti integrali freschi e biologici, di stagione e di provenienza locale.

Consumate un’ampia gamma di alimenti di origine vegetale, tra cui verdure, frutta, erbe e spezie, cereali integrali, semi (germogli), noci e legumi. Più c’è varietà di colori, meglio è. Gli alimenti vegetali forniscono un’abbondanza di vitamine e minerali cruciali per la salute.

Consumate solo carne, pollame o selvaggina biologici e nutriti al pascolo. La carne è altamente acida, quindi limitatene l’assunzione a una o due volte alla settimana. Assicuratevi che il pesce che assumete sia selvaggio e non di allevamento.

Includete una proteina di alta qualità a ogni pasto per bilanciare i livelli di zucchero nel sangue e mantenere il senso di sazietà. Le proteine di origine vegetale includono lenticchie, fagioli, noci, quinoa, semi di zucca e grano saraceno.

I grassi sani sono essenziali, soprattutto gli acidi grassi omega-3 provenienti da pesce azzurro pescato in natura, semi di lino e semi di Chia. I grassi omega-3 costituiscono una parte vitale delle membrane cellulari e supportano anche la funzione cerebrale e l’umore, migliorano la salute del cuore e riducono l’infiammazione.

Assicuratevi di bere una quantità sufficiente di acqua filtrata, poiché l’acqua è necessaria per regolare la temperatura corporea, trasportare i nutrienti, eliminare le scorie, nutrire le articolazioni e le cartilagini e fornire liquidi per la produzione di bile per favorire la digestione.

Digiunare regolarmente permette all’apparato digerente di riposare e rifornirsi e di indirizzare l’energia verso altre parti del corpo per la guarigione e la riparazione. Il digiuno favorisce inoltre una sana gestione, del peso e previene il mangiare più del dovuto. Per saperne di più sul digiuno.

Evitate di riscaldare eccessivamente gli alimenti (grigliare, friggere, bollire) perché distruggono le sostanze nutritive dei cibi. Optate per la cottura a vapore delle verdure e per il soffritto sano, piuttosto che per la frittura con olio.

Se possibile, evitare di cucinare con gli oli, poiché alcuni, come quelli vegetali, diventano tossici quando vengono riscaldati. L’olio da cucina da preferire è quello di cocco, per la sua stabilità quando viene riscaldato. Altre alternative per cucinare a basse temperature sono l’olio extravergine di oliva e l’olio di avocado.

Abitudini alimentari da evitare in una dieta naturopatica.

I cibi “spazzatura” sono alimenti altamente trasformati, privi di sostanze nutritive e spesso contenenti ingredienti geneticamente modificati, coloranti artificiali, dolcificanti, pesticidi e additivi chimici.

Oli e grassi danneggiati (noti anche come acidi grassi trans), tra cui margarina, cibi fritti da fast food, prodotti da forno commerciali e oli raffinati o surriscaldati. Questi oli favoriscono l’infiammazione e aumentano il rischio di malattie cardiache, cancro e altri problemi di salute cronici.

Evitate zuccheri raffinati e dolcificanti artificiali. La maggior parte dei dolcificanti artificiali favorisce il cancro e può essere tossica per le cellule del sistema nervoso.

Il sale da cucina è altamente raffinato e contiene tracce di composti tossici. Optate per il salgemma, il sale marino o il sale dell’Himalaya in quantità limitate.

I latticini (provenienti da latte vaccino) processati sono spesso difficili da digerire e contengono elevate quantità di un tipo di ormone chiamato fattore di crescita, dotato di un’azione simile a quella dell’insulina, collegato all’acne e all’aumento del rischio di alcuni tipi di cancro. Il latte di noci, il latte di avena e il latte di cocco rappresentano opzioni più salutari.

La soia (a meno che non sia biologica) è spesso geneticamente modificata e contiene alcuni composti che la rendono difficile da digerire. Consumate solo prodotti di soia fermentata, come il tempeh.

Evitare il caffè (anche decaffeinato), in quanto la tostatura dei chicchi e il processo di decaffeinizzazione producono composti tossici dannosi per l’organismo. La caffeina compromette il sonno e sovraccarica le ghiandole surrenali. Ecco alcune alternative al caffè.

L’alcol è una tossina che danneggia le cellule, in particolare quelle del sistema nervoso, e che comporta un carico supplementare per i processi di disintossicazione del fegato.

Alcuni alimenti e imballaggi contengono metalli pesanti nocivi e tossine chimiche. Evitate l’alluminio (carta stagnola / lattine), e limitate l’assunzione di arsenico (riso bianco, pollo), il mercurio (pesce grasso- i pesci più grandi come il tonno), i pesticidi (alimenti non biologici) e il BPA (contenitori in plastica).

I benefici della dieta naturopatica di CNM

Adottare la dieta naturopatica di CNM vuol dire promuove la salute e il potere curativo della natura, per dare all’organismo ciò di cui ha bisogno per guarire, ripararsi e prosperare.

I vantaggi di questo regime alimentare per la salute includono:

  • Facilita una sana digestione e ottimizza l’assorbimento dei nutrienti
  • Favorisce un sonno migliore
  • Riduce l’infiammazione e il dolore
  • Disintossica e ripulisce l’organismo dalle sostanze nocive
  • Sostiene il sistema immunitario e la salute della pelle
  • Mantiene l’equilibrio degli zuccheri nel sangue e un umore equilibrato
  • Previene le malattie e le condizioni di salute croniche

Favorire una sana digestione e l’assorbimento dei nutrienti.

Per saperne di più sulla dieta naturopatica di CNM e su come migliorare le vostre abitudini alimentari e la vostra funzione digestiva, scaricate l’opuscolo della dieta naturopatica di CNM. Scoprite l’importanza della combinazione degli alimenti e perché non mangiare alcuni cibi insieme è essenziale per una sana digestione e per l’assorbimento dei nutrienti.

Quando si combinano correttamente gli alimenti, i sintomi digestivi come gonfiore, bruciore di stomaco e flatulenza tendono a scomparire, poiché gli alimenti sono in grado di scomporsi e digerire correttamente all’interno del loro ambiente digestivo.

Consumare un “pasto misto” composto da alimenti che non si combinano bene può comportare la presenza di cibi parzialmente digeriti nel sistema, mentre gli altri alimenti continuano il processo digestivo. Durante questo periodo di attesa, i cibi parzialmente digeriti possono fermentare nel tratto digestivo, contribuendo così al disagio digestivo e all’accumulo di sostanze tossiche.

  • Le proteine richiedono un ambiente acido per essere digerite (lo stomaco).
  • Gli amidi richiedono un ambiente alcalino (l’intestino tenue).
  • La digestione delle proteine è più lunga di quella degli amidi. Se mangiate separatamente, la digestione è più efficiente e l’apparato digerente è meno carico.
  • Gli alimenti neutri (verdure non amidacee, erbe, oli, noci e semi) possono essere consumati sia con le proteine che con gli amidi.

La dieta naturopatica di CNM insegna anche a mangiare secondo la propria costituzione corporea e distingue gli alimenti che possono avere un effetto positivo o negativo su di essa.

Ogni individuo ha una costituzione, cioè una tendenza a essere prevalentemente calda, fredda, secca o umida. La costituzione può essere influenzata dall’alimentazione, dall’ambiente, dai farmaci e dalle malattie. Un eccesso di una qualità può portare a malattie fisiche e disarmonie mentali. L’eccesso può essere bilanciato con alimenti, bevande e metodi di preparazione corretti.

Per esempio, se una persona ha una costituzione calda, dovrebbe concentrarsi sul consumo di alimenti rinfrescanti, come insalate e frutta, ed evitare alimenti riscaldanti come la carne rossa, lo zucchero raffinato e le spezie piccanti.

I benefici dell’alimentazione basata sulla costituzione dell’individuo sono:

  • Riduzione del dolore e dell’infiammazione nell’organismo
  • Minore suscettibilità alle infezioni
  • Miglioramento della circolazione e del flusso sanguigno
  • Equilibrio degli zuccheri nel sangue e metabolismo sano
  • Miglioramento dell’idratazione della pelle per prevenire secchezza e prurito
  • Ottimizzazione della digestione per evitare gonfiori, bruciori di stomaco, reflusso e movimenti intestinali variabili
  • Migliore equilibrio dei fluidi per evitare ritenzione di liquidi e gonfiore

Scaricate l’opuscolo per scoprire di che costituzione siete e come poterla equilibrare attraverso l’alimentazione.

Capire come mangiare correttamente per nutrire il corpo non solo previene le malattie, ma fornisce alle cellule i nutrienti di cui hanno bisogno per essere in salute.

Categorised in: